Lo spazio del sogno

Se č vero che l'architettura non crea ma trasforma quale pių grande privilegio di quello che realizza la trasformazione degli spazi che anche per poche ore diventano i luoghi dove vivere la magia di un sogno nella danza di un corpo o nelle vibrazioni di archi e tamburi o nei lampi dei fotogrammi. Quanti sorrisi , quante lacrime, quante emozioni ci ripagano degli sforzi, delle fatiche, dei problemi, del lavoro, che affrontiamo per realizzare queste opere che anche quando effimere rimangono per sempre i luoghi privilegiati dei nostri sogni.

footer